Crea sito

La rivincita al Rione Cassero

Il Rione Cassero ha vinto la Giostra della Rivincita. Il Pertinace Luca Innocenzi, in sella a Torta di Mele si è aggiudicato il Palio dipinto da Maurizio Cancelli ed ha raccolto ieri al Campo de li Giochi il suo terzo successo personale sempre per i colori giallo e marrone della Torre merlata. La Giostra è stata velocissima ed ha fatto registrare tempi record a conferma della prepararzione dei binomi e della pista di gara che garantisce sempre il massimo livello di sicurezza.
Nela prima tornata Innocenzi ha frantumato il muro dei 55 secondi fermando il cronometro sul 54.88, inseguito da Diego Cipiccia dell’Ammanniti con 54.96 e Massimo Gubbini del Giotti con 55.26., mentre sono usciti di scena Lucio Antici del Morlupo e Daniele Scarponi del Croce Bianca con la sua Scala Minore. Nella seconda tornata Gubbini guadagna il primo posto scavalcando Innocenzi e abbandonano la gara Matteo Martelli de La Mora, Gianluca Chicchini del Contrastanga e il giovane debuttante Pierluigi Chicchini del Badia. Altro colpo di scena all’inizio della terza tornata quando Go Betty Go del Rione Pugilli con una serie di difese si è rifiutata di partire. Lorenzo Paci, gesto che ha entusiasmato il pubblico del Campo de li Giochi, ha tolto la sella alla “piccola Betty” annunciandone il ritiro. Luca Veneri del Rione Spada fallisce un anello, anello che tradisce anche Diego Cipiccia dell’Ammanniti. Luca Innocenzi, invece, sfodera una tornata perfetta centrando i tre bersagli. L’ultimo è Massimo Gubbini del Giotti che fallisce il primo anello. ma le sorprese non sono finite perchè proprio al termine della tornata il Giotti presenta ricorso alla giuria sostenendo che un commissario di percorso ha attraversato la pista durante la tornata. Ricorso respinto e Palio al Cassero.