Crea sito

Al Cassero pranzo della solidarietà

Quintana di Foligno, al Cassero pranzo della solidarietà

E’ in programma domenica 15 maggio, alle ore 12.30 presso la taverna del Rione Cassero in via Cortella a Foligno, il secondo pranzo della Quintana della Solidarietà. L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra la Caritas diocesana diretta da Mauro Masciotti ed il Rione del Priore Giorgio Recchioni, dimostra come la città di Foligno e la Quintana siano ogni giorno più vicine agli ultimi con azioni concrete di sostegno e vicinanza. Domenica tocca al Rione Cassero condividere il pranzo con le famiglie e i bisognosi che ogni giorno sono assistiti dalla Caritas, nella speranza che questa diventi un’abitudine virtuosa per unire in un unico abbraccio la tradizione della storia della Quintana con i bisogni che la quotidianità ci chiama a soddisfare.

Articolo: Link!

Anche il Cassero ha vinto la sua Quintana della solidarietà. E’ andato in scena domenica 15 maggio il secondo pranzo in collaborazione tra il popolo dei rioni e la Caritas di Foligno. La contrata di via Cortella ha da subito sposato l’iniziativa ed ha deciso di dare seguito al primo pranzo organizzato lo scorso mese dal Contrastanga. Ad essere ospitati tutti coloro che di solito si rivolgono all’ente caritatevole per un pasto caldo. Circa una novantina gli ospiti che hanno così potuto passare una domenica diversa dal solito. “Ci ha fatto molto piacere dare il nostro contributo a questa iniziativa avviata dal Contrastanga – afferma il priore Giorgio Recchioni – quando ho proposto questa cosa al consiglio e a tutti i popolani la risposta è stata da subito affermativa”. All’ombra della Torre merlata non sono nuovi a questo tipo di iniziative: “Collaboriamo con la parrocchia di Santa Maria Infraportas e siamo vicini anche all’Unicef – spiega il priore casserino -. Per noi è un piacere poter dare un aiuto seppur modesto”. Soddisfatto dell’iniziativa anche il direttore della Caritas folignate, Mauro Masciotti. “E’ andata molto bene” sottolinea il direttore, che ora spera sull’interessamento anche degli altri rioni quintanari, affinché si stringa sempre di più un rapporto di collaborazione e sostegno.

Articolo: Link!